Visualizzazioni totali

lunedì 16 marzo 2009

Un film per riflettere.......


William Parrish è un uomo che ha tutto dalla vita: denaro, successo e una splendida famiglia. La sua idilliaca realtà viene improvvisamente sconvolta dall'arrivo di uno sconosciuto. Quest'ultimo è la Morte, venuta sulla Terra perché incuriosito dall'emozioni riguardo all'amore decantate da Bill, che alla fine del viaggio porterà con sè. La morte viene presentata da Bill come Joe Black che subito viene apprezzato dalla famiglia. La secondogenita di Bill, Susan, aveva conosciuto il ragazzo di cui la Morte ha preso il corpo e aveva iniziato a provare qualche sentimento nei suoi confronti. Susan però non riconosce in Joe il dolce giovane che aveva incontrato alla tavola calda e se ne allontana; trascorrendo del tempo assieme a lui, però, impara ad apprezzarlo e inizia così una grande storia d'amore. Nel frattempo Bill è stato estromesso dal CdA ad opera di Drew, l'ex fidanzato di Susan, che voleva attuare una fusione con un'altra azienda. Arriva il giorno della festa di compleanno di Bill, che conicide con la data che Joe aveva stabilito per tornare nell'aldilà, con una variante rispetto all'inizio della vicenda: portare insieme a lui, oltre che Bill, anche Susan. L'uomo, sconvolto da questa rivelazione, tenta di far capire a Joe che cos'è il vero amore e che Susan ha una vita davanti e non è giusto portargliela via. Toccato dalle parole di Bill, Joe cambia idea e dice addio a Susan. Il padre della ragazza riesce a smascherare lo sporco gioco di Drew e a riacquisire il controllo della sua azienda, abbraccia entrambe le figlie e raggiunge Joe ringraziandolo per aver fatto vivere a Susan le emozioni dell'amore, questo ricambia e insieme si allontano. Susan tenta di raggiungerli ma incontra quello che solo apparentemente è Joe. Infatti il ragazzo è colui che aveva incontrato una mattina alla tavola calda. Susan capisce che non si tratta di Joe ma accetta di vivere questa nuova situazione, triste (per la perdita del padre e del suo amoroso) e un po' speranzosa di riprovare l'emozione dell'amore.

4 commenti:

nadia 71 ha detto...

Che bel blog complimenti sono entusiasta di vedere un blog così pieno di sensibiltà femminile, complimenti allietaci ancora con i tuoi post e comunicaci pure il tuo animo femminile, ti leggo tutti i giorni oggi ho avuto il tempo ed il coraggio di scriverti.

charmel ha detto...

Grazie Nadia71,per il tuo apprezzamento,non ci vuole poi così coraggio a scrivermi,c'è ne vuole di più ad apprezzare il mio blog.

charmel ha detto...

Nadia perche non mandi i commenti con il nome del tuo account così ci scambiamo i commenti.

nadia 71 ha detto...

non ho account, non ho il coraggio come te di scrivere, it ammiro tanto però! quando tu hai bisogno di me basta solo chiederlo!