Visualizzazioni totali

sabato 26 settembre 2009

«Nessuno è più schiavo di colui che si ritiene libero senza esserlo.»Goethe.


Una certa leggenda orientale narra di un mago ricchissimo che possedeva numerose greggi. Quel mago era molto avaro. Egli non voleva servirsi di pastori, e neppure voleva recingere i luoghi dove le sue pecore pascolavano. Naturalmente esse si smarrivano nella foresta, cadevano nei burroni, si perdevano, ma soprattutto fuggivano, perchè sapevano che il mago voleva la loro carne e la loro pelle. E a loro questo certo non piaceva. Così il mago trovò un rimedio: ipnotizzò le sue pecore e cominciò a suggerire loro che la loro anima fosse immortale e che l'essere scuoiate non poteva fare loro alcun male, che tale trattamento, al contrario, era per esse buono, piacevole e persino giusto; poi aggiunse che egli era un buon pastore, che amava talmente il suo gregge da essere disposto a qualsiasi sacrificio nei loro riguardi; infine suggerì loro che se proprio avesse dovuto capitare qualcosa, non poteva in ogni caso capitare in quel momento e nemmeno in quel giorno, e per conseguenza non avevano di che preoccuparsi. Dopo di che, il mago introdusse nella testa delle pecore l'idea che esse non erano affatto pecore; ad alcune disse che erano leoni che potevano ruggire, ad altre che erano aquile che potevano volare, ad altre ancora che erano sapienti uomini o che erano potenti maghi. Ciò fatto, le pecore non gli procurarono più nè noie nè preoccupazioni. Esse non lo fuggivano più, ma attendevano con gioia l'istante in cui il mago le avrebbe scuoiate e scannate...

OGNI RIFERIMENTO A FATTI,PERSONE E COSE DI PATERNO'E' DA RITENERSI CASUALE

6 commenti:

achab ha detto...

bello il tuo blog,mi piace il tuo stile,se vuoi vienimi a trovare,buon fine settimana.

charmel ha detto...

Achab solo se mi lasci il link posso venire a trovare

loris ha detto...

Complimenti Compagna, veeramente bello e piacevole nella lettura oltre che un giusto impegno, specialmente da una terra dove non è sicuramente facile anche solo che esprimere alcune cose che nel "laborioso" e "operoso" nord-padano sono scontate, anzi,addirittura rimosse per non avere rimorsi di coscienza.
Il post mi ha messo in testa un quesito: "ma che ca**o avrà detto alla Carfagna per fargli fare il ministro?)

Achab / Emanuele ha detto...

sono io l'achab al quale hai commentato..
ma non quello che ha commentato ;)

comunque, bel blog!

Carlo De Petris ha detto...

presa più in generale, la storiella può anche riferirsi a questioni di carattere nazionale ...

hai presente quando si parla di "crisi immaginaria" e di "basta solo un pò di ottimismo" o anche "miglior XXX degli ultimi YYY anni" ?

I mezzi per ipnotizzare, quelli non mancano! Non occorre uno stregone, basta un manipolo di mezzibusti bellimbusti ed il più è fatto.

charmel ha detto...

Non facciamo nomi vero Carlo?
Loris io credo gli abbia detto che la Montessori avrebbe dimorato in lei con l'influsso dei suoi magici poteri di supermegaloman